Moderatore: Michele Lupi

 
Avatar utente
Età: 51
MaMut
VIP
Messaggi: 560
Iscritto il: 12/04/2019, 10:39
Thanks dati: 180
Thanks ricevuti: 133

Una teoria in merito alla 28A/38B Connstellation ed al modello iniziale della 10A/10B Victor

22/12/2019, 14:54

https://cderksen.home.xs4all.nl/ConnArticle24.html
Una teoria in merito alla 28A/38B Connstellation ed al modello iniziale della 10A/10B Victor
 
Di recente ho avuto una interessante discussion con Mike DiMartino riguardo alla cornetta lunga 28A Connstellation
Immagine

e sulla tromba 38B Connstellation
Immagine

da cui è nata un’idea sul come ed il perchè di questi strumenti. In questo articolo cercherò di illustrare tale ideea. Sentiatevi liberi di colmarne i buchi.
Cominciamo con alcuni dati oggettivi. Il catalogo Conn del 1955 illustra la cornetta lunga 28A Connstellation nella sua forma ben nota. Quel catalogo non contiene la tromba 38B Connstellation ma invece al suo posto la tromba 28B Connstellation.
Immagine

La 28B Connstellation è un modello più vecchio ed è alquanto differente dalla 38B. Il catalogo Conn del 1956, per contro, include la 38B Connstellation e non la 28B Connstellation. La cornetta 10A Victor
Immagine

e la tromba 10B Victor
Immagine

appaiono per la prima volta nel catalogo Conn del 1956.

Da ciò si può dedurre che la cornetta lunga 28A è stata sviluppata prima e che la 38B ne sia una derivazione. In altre parole la 28A non è una 38B con cannello principale da cornetta. Semmai è la 38B ad essere una 28A con un cannello da tromba. Questa è una sottile ma fondamentale differenza come vedremo in seguito. La 10A e la 10B furono, probabilmente, sviluppate in contemporanea, ma ci torneremo su più tardi.
Ecco un altro elemento. Sia la 28A che la 38B sono ottoni con la campana in Coprion (e nelle versioni dal 1958 in poi presumibilmente anche con il leadpipe in Coprion, ma questo esula da ciò che stiamo trattando). Entrambi questi strumenti sono placcati in nickel sopra l'ottone e il Coprion e  laccati sopra la nichelatura. I 28A e 38B hanno una cosiddetta "impugnatura larga". La 10A e la 10B sono entrambi ottoni con campana in Coprion, hanno il corpo pistoni nichelato e sono anche’essi laccati. I 10A e 10B hanno una impugnatura "normale" in stile tromba.

Mike DiMartino ha testato in un confronto la sua 28A Connstellation del 1955 in condizioni originali con la mia 10A Victor del 1956 revisionata (ma per il resto del tutto originale e non rilaccata) ed è giunto a delle conclusioni interessanti.

 “La 28A deve essere ben più conica del 10A. Ha le vere caratteristiche tonali della cornetta. Un vantaggio è che le note basse hanno effettivamente più armonici nelle frequenze basse. Questa maggior ricchezza di armonici arriva anche nella gamma media dello strumento, ed è ciò che rende il suono dello strumento "più corposo" rispetto al 10A. Ma come si suona nelle registro più alto, il suono comincia ad assottigliarsi. Ritengo che il suono, dalle note basse alle note alte, abbia un andamento conico, che si assottiglia man mano che si sale. L'ho sperimentato su ogni vera cornetta che ho suonato. Quando ho confrontato la 10A e la 28A, ho utilizzato un bocchino da cornetta dotato di una coppa A di profondità adeguata per la cornetta (anche se non totalmente a forma di V) con una gola più grande dello standard, circa un # 25. Quindi, immagino che una tazza meno profonda influenzerebbe notevolmente queste caratteristiche della cornetta. Senza dimenticare che, nei propri cataloghi, Conn suggerisce di usare un bocchino meno profondo se si desidera un suono più da tromba; Posso dirti anche che, con il bocchino per cornetta prima citato, le note alte (sopra la C alta) sicuramente sono molto più facili per me sulla 10A, un’ulteriore forte indicatore che la cornetta 10A deve avere un canneggio molto meno conico, più simile a una tromba squillante rispetto a quello della 28A.
 “Quanto detto sopra non vale per la 10A! Suona più come una tromba, più vicina alla mia Victor 22B, per esempio.
Immagine

Sto teorizzando che il canneggio della 10A non sia minimamente quello conico da cornetta e che la funzione del leadpipe sia semplicemente quella di accettare un bocchino da cornetta, più che concorrere a formare quel suono conico tipico delle cornette. Si può notare che le note basse e medie sono meno risonanti, ma il timbro rimane uniforme e costantemente pieno fino alle note alte. Nessuno può venirmi a dire che la 10A ha un vero canneggio conico da cornetta, dal momento che non lo ha affatto. E, naturalmente, la forma stessa dell'involucro e della curvatura è chiaramente quello di una tromba convenzionale.”

"In conclusione: la 28A è una vera cornetta-tromba, una cornetta dal suono gigantesco come avesse un canneggio da 0,500"! E sai una cosa? Penso di aver capito perché Conn abbia placcato le Connstellations in nickel. Probabilmente quando in Conn testarono la 28A, ritennero che la loro grande cornetta suonasse probabilmente troppo scura in Coprion. La placcatura in nichel della 28A dà sicuramente allo strumento più brillantezza quando si spingono le note (rispetto alla Coprion 10A). Ma per il resto ha proprio le caratteristiche della cornetta conica. I geni della Conn l’hanno progettata proprio in questo modo! Hanno creato una vera tromba-cornetta, la tromba-cornetta più notevole di sempre, a mio avviso. Considerando artisti come Clifford Brown e il suo timbro caldo di tromba che stavano diventando predominati all’epoca, ecco perché Conn potrebbe aver sviluppato la 28A e la successiva 38B rispondendo così al crescente interesse verso strumenti più scuri ".

Ciò dimostra che la 28A Connstellation è, come dice Mike qui, non semplicemente una vera cornetta, ma una grande cornetta. La tromba 38B è, pertanto, questa grande cornetta con un leadpipe da tromba. La tromba Victor 10B, d’altro canto, è invece una vera tromba, e la cornetta lunga 10A Victor è una tromba con il leadpipe di cornetta. Una differenza sostanziale.

Tra il 1955 e il 1958 Conn cambiò più volte il leadpipe della 28A e 38B Connstellation. È difficile sapere esattamente in che modo questi cannelli principali fossero diversi internamente per quanto riguarda il diametro e la conicità. L'aspetto esterno di questi leadpipe è cambiato in alcuni aspetti, e non è necessario un grande sforzo di immaginazione per dedurne che anche la conicità ed il diametro siano cambiati in qualche modo. La forma segue la funzione. Con questi leadpipe le differenze esterne risiedevano principalmente nei raccordi: quanti e in che posizione si trovavano lungo il leadpipe.
Il leadpipe originale del 1955, trovabile solo sulla 28A poiché la 38B non era ancora in produzione, ha un raccordo tra il ricevitore del bocchino e la pompa di intonazione, a circa 3 pollici dal ricevitore del bocchino. Questo leadpipe è presente solo sulle 28A con numeri di serie nell'intervallo 5xx.xxx.
Il leadpipe di una Conn 28A del 1955
Immagine

Nel 1956 e nel 1957 (probabilmente iniziando con i seriali nell'intervallo 6xx.xxx) i leadpipe della 28A e della 38B sono dotati di un ulteriore raccordo di circa un pollice oltre il ricevitore del bocchino. Questo sembra essere lo stesso leadpipe utilizzato sulle 10A e 10B dello stesso periodo. Dal momento che le10A e 10B furono prodotte per la prima volta nel 1956 (numeri seriali alti 5xx.xxx), esse non furono mai dotate del leadpipe della 28A del 1955. Mike e io sospettiamo che questo leadpipe del 1956-1957 fosse in qualche modo meno conico del leadpipe del 1955, poiché probabilmente il leadpipe del 1955 venne ritenuto troppo conico e quindi un po' troppo cornettoso per la (allora nuova) 38B. Dal momento che la 10A/10B è essenzialmente una tromba "vera", Conn potrebbe aver deciso di utilizzare questo leadpipe della 10A/10B allo scopo. La 28A ne avrebbe quindi seguito l'esempio.
Leadpipe delle Conn Victor 10A-10B del 1956 (a sinistra la 10 B, a destra la 10A)
Immagine

Leadpipe delle Conn Connstellation 38B del 1957
Immagine

Nel 1958 Conn cambiò nuovamente il leadpipe sulle Connstellation 28A e 38B. Il nuovo leadpipe era in Coprion anziché in ottone, e di nuovo fu disegnato diversamente. Il giunto a circa 3 pollici dal ricevitore del bocchino non era più presente, probabilmente perché era più facile da produrre senza quel giunto considerando il processo del Coprion. La domanda è se il diametro e la conicità di questo nuovo leadpipe fossero cambiati. Allan Kamfonik che nella sua esperienza ha suonato diverse 38B, tutte del 1960 o successive. Ha provato la Connstellation 28A del 1955 e afferma che suona in modo molto diverso dalle 38B successive. Allan ha detto "Ho suonato cinque [anni '60 e successivi] 38B e nessuna assolutamente vicina a come suona la 28A di Mike del 1955" (In effetti, Mike aggiunge che sta sentendo di sempre più trombettisti che hanno scoperto come la 10A/B sia uno strumento più piacevole della 38B. Come detto da un trombettista, "la 38B non è davvero uno strumento così straordinario. È solo che Maynard lo ha reso leggendario. E avrebbe fatto suonare qualsiasi tromba alla grande.") La Connstellation, essendo una tromba decisamente sperimentale, avrebbe forse potuto funzionare ancora meglio nella sua forma originale – quella nel range 5xx.xxx 1955 – primo anno della cornetta 28A. Il leadpipe del 1958 e successivo è stato reso meno conico a causa del Coprion per compensare il fatto che Coprion "scurisce" il suono? O il diametro e la conicità di questo nuovo leadpipe erano gli stessi? In tal caso, l'aggiunta di Coprion  avrebbe reso lo strumento ancora più scuro.
Leadpipe della Conn 6A Victor del 1959
Immagine

Sempre nel 1958 Conn riprogettò radicalmente la Victor 10A e 10B (e 6A/6B). Questi nuovi modelli Victor ricordano da vicino la Connstellation del 1958 e successive:  impugnatura ampia; Il leadpipe di Coprion ha lo stesso stile del nuovo leadpipe della Connstellation (probabilmente si tratta dello stesso leadpipe). Vi sono prove circostanziali che suggeriscono che la curva della campana sulla Connstellation 28A/38B sia un po' più arretrata rispetto ai modelli Victor. Ciò implicherebbe che il canneggio della campana sia leggermente più lungo dal corpo pistoni a dove la campana si apre rispetto ai nuovi modelli Victor. Questa campana (leggermente) più lunga è una caratteristica tipica delle cornette, il che nuovamente confermerebbe la Connstellation leggermente più cornetta rispetto alla Victor.

Un altro elemento da prendere in considerazione è il seguente: mentre nel 1955-1957 Conn nichelò la Connstellation in modo da non renderla troppo "scura", nel 1958 riprogettò la 10A/10B Victor molto simile alla Connstellation ma senza il nichelatura. È stata questa una scelta per ottenere trombe dal suono più scuro quasi da cornetta? O dovettero fare così per compensare il nuovo leadpipe meno conico?
Se i modelli Connstellation e Victor del 1958 e successivi sono ancora più vicini alla cornetta che alla tromba, il che sembrerebbe essere il caso vista la forma generale ma dipenderebbe in parte da quel leadpipe, allora ciò renderebbe la 22B Victor quale tromba “vera” di più alta fascia di Conn.


Conn Tp: 22B New York Symphony Special 1940 - 12B Coprion 1953 - 6B Victor 1968
Past Conn Tp: 10B Victor 1960 - 8B Artist 1964 - 38B Connstellation 1968
Fl: Couesnon Monopole ?
Tp Mp: Bach 2C Megatone; Conn Precision 4
Fl Mp: DW 4F

Stanno visualizzando il topic:

Nessun utente e 2 ospiti